NEWS

...

TUE. MAR. 23 2021  /  Matteo Avenoso

Press review - Morgan 4Ship

Dear Colleagues,

we are glad to share with you the article on our company "Morgan 4Ship S.r.l." released today by Shipping Italy:

ENG: " The historical moment is not the most favourable, but thanks to the support (and also the business opportunities) offered by belonging to a group with over 1 billion annual turnover and about 90 subsidiaries, Morgan 4 Ship is today a structured reality in the world of naval supplies and more.

Officially born in 2018 from the merger of two companies that offered similar services (Morgan and 4 Ship), the company has for just over a year been entirely part of Fratelli Cosulich, a group active globally in the maritime and logistics sector, and which in particular has been present in naval catering since 1946. Competence which today, however, can also be combined with that in non-food naval supplies as well as the offer of wider logistics services.

The strong point of this reality - Renato Galli, managing director of Morgan 4 Ship and head of the Catering division of the entire group, explains to SHIPPING ITALY - is an owned warehouse extended over 5,600 square meters located in Navacchio, in the municipality of Cascina, officially province of Pisa but a few kilometres from the port of Livorno, which ideally places itself at the service of the ports of northern and central Italy for the field of naval supplies.
The building was taken over in 2018 by a third party thanks to an investment of 2.3 million euros, in line - explains Matteo Avenoso, coordinator of the Marketing division - with the indications of the president and CEO of the Augusto Cosulich group, who for its development soon has traced the course based on two principles: “Asset-based approach and acquisitions”.

After the transfer of ownership, the building underwent a refurbishment process to adapt it to the needs of the company. Thanks to an investment of approximately 500 thousand euros, the structure was therefore restructured to reduce the temperature-controlled spaces (which can be reactivated if necessary) based on the needs of Morgan 4 Ship.
To date, the distribution is approximately 2,800 square meters at controlled temperature, for a storage capacity of 600 pallets at -20 °, 200 pallets at + 5 ° and another 1,200 at room temperature. The warehouse, which has four loading ramps, is also equipped with CE IT L8M26 certification and an internal customs warehouse.

Among the recent steps that have strengthened and improved his business, Galli recalls "the acquisition of various certifications and the implementation of a Business Intelligence IT system that offers timely 'visibility' regarding incoming and outgoing goods also to customers ".
Improvements introduced by Morgan 4 Ship in favour of the customers of 'third party' operators (i.e. external to the naval sector, which make use of logistics services, from goods storage to packaging) as well as the 'hard core' made up of shipping companies, in particular cruises (also considering the proximity to the port of Livorno) and ferries, but not only.
To name a few, in the naval sector (food and non-food), the company has among its customers Star Clippers, Grimaldi, F.lli Neri, Adria Ferries, Gnv, Cotunav, Gaslog, Marnavi, etc. The parterre of companies that use logistic services is also varied. Among them Albatrans, Fruttital, Derna, Iss Palumbo, Busti Formaggi and others.

Also, thanks to the pandemic, which has practically eliminated the cruise sector (the effect on the company's turnover was a drop from 7 million in 2019 to 2.5 in 2020), the top management of Morgan 4 Ship awaiting the recovery of the sector are aiming now to widen their offer even more: “Let's look at pharma, large-scale distribution, HoReCa” explains Galli. "The structure, plants and processes are certified EN ISO 9001- 45001-14001-22000, for food and non-food products, for warehouse logistics and ship supplies, including pharmaceutical products".

Pandemic aside, for the rest, the development of the activity will be guided shortly by the search for collaborations with 'colleagues' present in other areas of the Peninsula (one is being defined in Bari) with which to join forces. "Returning to the philosophy of" asset-based and acquisitions ", we can say that on the first front for the moment, thanks to the Cascina hub, we are in place, we have no other needs. About possible takeovers, we will see if good opportunities arise, but it is by no means excluded that we will not be able to prefer the launch of partnership forms.

".

 

ITA: "Il momento storico non è dei più favorevoli, ma forte del sostegno (e anche delle opportunità di business) offerto dall’appartenere a gruppo da oltre 1 miliardo di fatturato annuo e circa 90 controllate, Morgan 4 Ship è oggi una realtà strutturata del mondo delle forniture navali e non solo.
Nata ufficialmente nel 2018 dalla fusione di due realtà che offrivano servizi di ambito affine (Morgan e 4 Ship), la società è da poco più di un anno interamente parte di Fratelli Cosulich, gruppo attivo a livello globale nel settore marittimo e della logistica, e che in particolare dal 1946 è presente nel catering navale. Competenza a cui oggi però può affiancare anche quella nelle forniture navali non food nonché l’offerta di servizi logistici più ampi.

Pezzo forte di questa realtà – spiega a SHIPPING ITALY Renato Galli, amministratore delegato di Morgan 4 Ship e responsabile della divisione Catering dell’intero gruppo – è infatti un magazzino di proprietà esteso su 5.600 metri quadrati situato a Navacchio, nel comune di Cascina, ufficialmente provincia di Pisa ma a pochi km dal porto di Livorno, che per l’ambito delle forniture navali idealmente si pone al servizio degli scali del nord e centro Italia.

L’edificio è stato rilevato nel 2018 da una terza parte grazie a un investimento di 2,3 milioni di euro, in linea – spiega Matteo Avenoso, coordinatore della divisione Marketing – con le indicazioni del presidente e Ad del gruppo Augusto Cosulich, che per il suo sviluppo nel prossimo futuro ha tracciato la rotta sulla base di due principi: “Approccio asset-based e acquisizioni”.

Dopo il passaggio di proprietà, l’edificio, è stato sottoposto a un processo di refurbishment per adeguarlo alle necessità dell’azienda. Grazie a un investimento di circa 500mila euro la struttura è stata pertanto ristrutturata in modo da ridurre gli spazi a temperatura controllata (comunque riattivabili all’occorrenza) sulla base delle necessità di Morgan 4 Ship.

Ad oggi la ripartizione circa 2.800 metri quadrati a temperatura controllata, per una capacità di stoccaggio di 600 pallet a -20°, di 200 pallet a +5° e di altri 1.200 a temperatura ambiente. Il magazzino, che dispone di quattro rampe di carico, è inoltre dotato di certificazione CE IT L8M26 e di un deposito doganale interno.

Tra gli step recenti che ne hanno potenziato e migliorato l’attività, Galli ricorda “l’acquisizione di varie certificazioni e l’implementazione di un sistema It di Business Intelligence che offre ‘visibilità’ puntuale relativamente alle merci in ingresso e uscita anche alla clientela”.

Migliorie introdotte da Morgan 4 Ship a favore della clientela di operatori ‘terzi’ (ovvero esterni all’ambito navale, che si avvalgono dei servizi logistici, dallo stoccaggio merci al confezionamento) così come dello ‘zoccolo duro’ composto da compagnie marittime, in special modo crocieristiche (considerata anche la vicinanza con il porto di Livorno) e di traghetti, ma non solo.
Per fare qualche nome, in ambito navale (food e non) la società ha tra i suoi clienti Star Clippers, Grimaldi, F.lli Neri, Adria Ferries, Gnv, Cotunav, Gaslog, Marnavi, etc. Variegato anche il parterre di società che usufruiscono dei servizi logistici. Tra loro Albatrans, Fruttital, Derna, Iss Palumbo, Busti Formaggi e altri ancora.

Complice anche la pandemia, che ha praticamente azzerato il settore delle crociere (il riflesso sul fatturato aziendale è stato di un calo dai 7 milioni del 2019 ai 2,5 del 2020), i vertici di Morgan 4 Ship in attesa della ripresa del settore puntano ora ad allargare ancora di più le maglie della loro offerta: “Guardiamo al pharma, alla Gdo, all’HoReCa” spiega Galli. “La struttura, gli impianti, i processi sono certificati EN ISO 9001- 45001-14001-22000, per prodotti alimentari e non alimentari, per la logistica di magazzino e le forniture navali, inclusi i prodotti farmaceutici”.

Pandemia a parte, per il resto lo sviluppo dell’attività sarà guidato nel prossimo futuro dalla ricerca di collaborazioni con ‘colleghi’ presenti in altre aree della Penisola (una è in corso di definizione a Bari) con cui unire le forze. “Tornando alla filosofia dell”asset-based e acquisizioni’, possiamo dire che sul primo fronte per il momento grazie all’hub di Cascina siamo a posto, non abbiamo altre necessità. Relativamente a possibili take over, vedremo se si presenteranno delle buone occasioni, ma non è affatto escluso che non potremo preferire l’avvio di forme di partnership”."

 

https://www.shippingitaly.it/2021/03/22/f-lli-cosulich-prende-il-largo-nella-provveditoria-navale-con-morgan4ship/